Aperta la “Quadriennale d’arte FUORI” e i suoi eventi collaterali: la mostra “Domani Qui Oggi” a cura di Ilaria Gianni nello Spazio fontana con ingresso da via Milano, le visite speciali organizzate da Banca d’Italia al murale di Giacomo Balla per il Bal Tic Tac in via Milano.

Informazioni

Visita

 

LA QUADRIENNALE D’ARTE FUORI E’ PROROGATA FINO AL 18 LUGLIO 2021

 

La Quadriennale d’arte 2020 FUORI è a ingresso gratuito, grazie al sostegno di  GUCCI.

 

LA PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA. ORGANIZZA LA TUA VISITA CLICCANDO QUI.

 

I visitatori della Quadriennale d’arte 2020 possono prenotare QUI anche una visita al murale di Giacomo Balla per il Bal Tic-Tac in via Milano, accanto al Palazzo delle Esposizioni. Questa straordinaria opportunità è resa possibile grazie alla collaborazione con Banca d’Italia. Ulteriori informazioni nella sezione dedicata in fondo alla pagina.

 

I visitatori di Quadriennale d’arte FUORI potranno beneficiare di uno sconto del 20% presso Esposizioni Ristorante, aperto a pranzo dalle 12.30 alle 15.30 solo per le aree esterne. Mantieni il bollino consegnato all’ingresso della mostra!

 

Per quanto riguarda la visita di Quadriennale d’arte 2020, quando arrivi al Palazzo delle Esposizioni, aspetta il tuo turno d’ingresso, sarai sottoposto a misurazione della temperatura. In caso di temperatura uguale o superiore a 37.5° non potrai accedere.

All’interno del museo:

  • è obbligatorio l’uso della mascherina durante tutta la visita;
  • è obbligatorio seguire la segnaletica;
  • disinfetta le tue mani (o i tuoi guanti) con il gel;
  • mantieni la distanza di sicurezza durante il percorso;
  • evita di formare assembramenti;
  • assumi condotte idonee per evitare la diffusione del contagio.

Safety Alert

Al fine di garantire la sicurezza del pubblico ed evitare assembramenti, l’accesso alla Quadriennale d’arte avviene a intervalli temporali definiti, ogni mezz’ora.

Gli ingressi sono consentiti solo previa prenotazione e fino al raggiungimento del numero massimo previsto per le singole fasce orarie di visita. La visita avrà una durata massima prestabilita di due ore, al fine di consentire un flusso di persone adeguato negli spazi.

 

Ciascun gruppo, afferente a una fascia oraria prestabilita, sarà contraddistinto da un badge colorato e riceverà delle segnalazioni allo scadere del tempo massimo di visita consentito.

Preghiamo le visitatrici e i visitatori di rispettare con precisione le indicazioni per l’ingresso e l’uscita al fine di garantire un flusso adeguato e corretto di pubblico.

 

Durante la permanenza all’interno di Palazzo delle Esposizioni, le visitatrici e i visitatori dovranno indossare sempre la mascherina e rispettare le disposizioni anti-contagio presenti e segnalate all’interno dell’area museale. In particolare, all’ingresso di tutte le sale espositive sarà indicata la capienza massima della singola area. È obbligatorio rispettare tali numeriche, così come attenersi alle indicazioni di posizionamento presenti.

 

Indirizzo e orari

Palazzo delle Esposizioni

Via Nazionale, 194

Roma

 

Dal martedì alla domenica 11.00 – 20.00
Lunedì chiuso

Accesso consentito fino a un’ora prima della chiusura

 

Si avvisano i visitatori che, da decreto governativo, gli ingressi alle mostre del fine settimana (sabato e domenica) devono essere prenotati almeno il giorno prima della visita.

 

Visite guidate

Attualmente in corso di riprogrammazione. Seguiranno aggiornamenti

Attività Sala Auditorium

Intemporaneo
Progetto Eni

Anche quest’anno Eni si conferma Main Sponsor della Quadriennale d’arte, giunta ormai alla sua 17esima edizione.
Il progetto, intitolato Intemporaneo, nasce dall’idea di creare un’esperienza attraverso la quale il visitatore si immerge in un’atmosfera di trasformazione artistica che lo condurrà in un viaggio virtuale dalla classicità al contemporaneo.
Le 100 immagini proposte, proiettate all’interno della Sala Auditorium del Palazzo delle Esposizioni, raffigurano opere d’arte dal Rinascimento al 2020, fornite dalla collezione di opere Eni, dal gruppo di opere in mostra proprio alla Quadriennale d’arte 2020 FUORI e dal ricco archivio dello Studio di restauro Merlini-Storti, che ne ha curato anche la selezione e la sequenza.
Marco Capasso, attraverso un lavoro di animazione digitale delle opere ha fuso le singole immagini facendone un’esperienza visiva unica nel suo genere. A coronare tutto ciò, il compositore Antonio Fresa ha realizzato ad hoc una colonna sonora che, in perfetta sintonia con le immagini, trasporterà il visitatore in un mondo Intemporaneo.
Il progetto è ideato e curato dallo Studio Merlini-Storti e dallo Studio Creativo Marco Capasso.

VISITABILE FINO AL 7 MAGGIO 2021

 

Sempre nella Sala Auditorium, tutti i giorni alle 11 e alle 17 verrà proiettato il documentario “You Art”, che racconta l’esperienza di sette squadre di studenti provenienti da licei del Ghana, di Cipro, dell’Italia e degli Emirati Arabi Uniti che si confrontano in un torneo di dibattiti su temi legati all’arte contemporanea. Il progetto è promosso da Eni in partnership con la Quadriennale di Roma.

APERTO AL PUBBLICO FINO AL 7 MAGGIO 2021

You Art
Progetto Eni

“You Art” è il racconto dell’omonimo progetto promosso da Eni in partnership con la Quadriennale di Roma. Già nell’edizione passata Eni è stata Main Sponsor della grande mostra d’arte contemporanea, mostrando una particolare attenzione alla condivisione di arte e cultura soprattutto con il pubblico più giovane.
“You Art” è un progetto finalizzato a incoraggiare giovani studenti provenienti da parti del mondi diverse a confrontarsi in maniera strutturata e costruttiva su temi d’arte che riguardano il mondo di oggi in cui vivono e crescono, utilizzando una lingua comune, l’inglese. Il progetto prevede infatti un vero e proprio “torneo” di dibattiti su temi legati all’arte contemporanea condotto da sette squadre di studenti provenienti da licei del Ghana, di Cipro, dell’Italia e degli Emirati Arabi Uniti. Questo documentario racconta il progetto attraverso gli occhi dei ragazzi che lo hanno vissuto in prima persona, portando sullo schermo la loro passione per l’arte e per il confronto ma anche i loro sogni, le loro paure, le loro speranze per il futuro.

 

Il progetto è stato curato dallo Studio di Restauro Merlini Storti, il documentario è stato diretto da Gianluca Santoni.

Mostra Domani Qui Oggi
a cura di Ilaria Gianni
Spazio fontana, con ingresso da via Milano

PROROGATA FINO AL 23 MAGGIO 2021

“Domani Qui Oggi” è la mostra conclusiva della prima edizione del Premio AccadeMibact, promosso dalla Direzione generale creatività contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività culturali in occasione della Quadriennale d’arte 2020.

La mostra è l’esito di una mappatura dei giovani talenti usciti dalle Accademie di Belle Arti i Italia e propone dieci opere on site di dieci artisti italiani under 28: Francesco Alberico (1996, Accademia di Belle Arti di L’Aquila), Alessandro Fogo (1992, Accademia di Belle Arti di Macerata), Roberta Folliero (1993, RUFA Rome University of Fine Arts), Alessia Lastella (1996, Accademia di Belle Arti di Bari), Lorenzo Lunghi (1993, Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo), Jacopo Martinotti (1995, NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano), Giulia Poppi (1992, Accademia di Belle Arti di Bologna), Luisa Turuani (1992, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano), Alice Visentin (1993, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino), Marco Vitale (1992, Accademia di Belle Arti di Lecce).

 

Visita al murale

Bal Tic-Tac di Giacomo Balla

La Banca d’Italia, in occasione della Quadriennale d’arte 2020, effettuerà un’apertura straordinaria della sala che ospitava l’ingresso al Bal Tic-Tac, il locale futurista decorato da Giacomo Balla e inaugurato nel 1921 in via Milano, proprio accanto al Palazzo delle Esposizioni. Nella sala è visibile il dipinto murale di Balla, scoperto nel 2017 e restaurato con la supervisione della Soprintendenza Speciale di Roma. L’accesso sarà consentito esclusivamente su prenotazione ai visitatori della Quadriennale www.baltictacquadriennale.it e, considerate le norme di sicurezza e la ridotta capienza del locale, potrà avvenire solo per piccoli gruppi di persone. In futuro le decorazioni di Balla per il Bal Tic-Tac saranno pienamente valorizzate e visitabili dal pubblico all’interno dello spazio espositivo permanente sulla moneta e sulla finanza in corso di progettazione nell’ambito del Centro per l’educazione monetaria e finanziaria intitolato a Carlo Azeglio Ciampi. Con questa iniziativa speciale dedicata a Balla, grande protagonista anche di tante Quadriennali, la Banca d’Italia conferma, in una prospettiva di responsabilità sociale, il suo impegno per la valorizzazione del proprio patrimonio storico-artistico.

Servizi educativi

Visite e laboratori per scuole e famiglie

Visite animate per scuole e famiglie, laboratori e incontri di approfondimento per tutti, in presenza e a distanza. Scopri le attività dedicate alla Quadriennale d’arte 2020 a cura del Laboratorio d’arte.