Biografia

Simone Forti

Nata a Firenze nel 1935. Vive e lavora a Los Angeles.

Costretta a lasciare l’Italia a causa delle leggi razziali, giunge nel 1939 in America dove inizia la sua carriera artistica studiando con la danzatrice Anna Halprin. Dal 1968 al 1972, ha animato diverse serate alla Galleria L’Attico di Roma, creando un ponte tra l’Italia e la sua scena artistica e le neo-avanguardie americane. Ha collaborato con Robert Morris, Steve Paxton, La Monte Young, Trisha Brown, Charlemagne Palestine e molti altri. Le sue opere sono attualmente presenti nelle collezioni dei principali musei d’arte contemporanea, tra cui MoMA, New York; Stedelijk Museum, Amsterdam; Whitney Museum of American Art, New York. Ha avuto la sua prima retrospettiva in Italia nel 2019 presso l’ICA di Milano.

Simone Forti è alla sua prima partecipazione alla Quadriennale d’arte.

1

On An Iron Post

veduta dell’installazione presso Galleria Raffaella Cortese, Milano, 2018.

Foto di Lorenzo Palmieri

2

Illuminations, 1972

inchiostro su carte (set di 2), 27,9 × 21,6 cm; 29,5 × 23 cm ciascuno.

Courtesy l’artista, The BOX Gallery, Los Angeles, e Galleria Raffaella Cortese, Milano