Biografia

Salvo

(Leonforte (EN), 1947 – Torino, 2015).

Salvo, nome d’arte di Salvatore Mangione, è uno degli esponenti storici dell’arte concettuale italiana. Nato in Sicilia, si trasferisce a Torino dove condivide lo studio con Alighiero Boetti ed è vicino al movimento dell’Arte Povera. Nel 1970 realizza la sua prima personale presso la Galleria Sperone, Torino. Nella sua lunga carriera ha partecipato a mostre collettive come la Documenta 5, 1972 e nel 1976 e 1984 alla 37a e 41a Biennale di Venezia. Ha avuto diverse mostre monografiche, tra cui quelle di Villa delle Rose – Galleria d’arte moderna, Bologna nel 1998; Galleria d’arte moderna e contemporanea, Torino nel 2007 e Masi -Museo d’arte della Svizzera italiana (con Alighiero Boetti), Lugano, 2017. 

Salvo è alla sua terza partecipazione alla Quadriennale d’arte (XIII, 1999; XIV, 2005).

1

12 autoritratti, 1969

Fotomontaggio

40×38 cm

Collezione privata, New York

2

Effetto di tutte le cause, 1971

Lapide in marmo nero

80×60 cm

Collezione privata, New York